Bird watching

Il Northern Territory è dimora del più alto numero di uccelli acquatici dell'Australia, così come di alcune delle specie più aggraziate e rare. Per avvistarli si può partecipare ad escursioni organizzate di birdwatching, oppure semplicemente prestare attenzione durante le crociere, il bushwalking, perché è facilissimo scorgerli ovunque. Numerose specie sono endemiche, incluso il passero dalla gola bianca, il pappagallo dal ciuffo nero, e altre 14 specie speciali, incluso il Gouldian Finch. Intorno a Darwin e poi Kakadu, Katherine e l'Arnhem Land, i loro habitat naturali sono boschi, foreste tropicali, distese di arenaria, piane alluvionali, paludi e billabong. Si scorgono per esempio facilmente a Bamurru Plains e nelle Yellow Waters, nel Kakadu National Park, che traboccano d'acqua durante la stagione umida, attirando così ogni anno milioni di uccelli, tra cui jabiru, aquile marine e gazze ladre. E se nel Mary River National Park è facile incontrare gli uccelli billabong, nella Fogg Dam Conservation Reserve si possono vedere i Comb-Crested Jacana.

Nel tratto compreso tra la regione di Tennant Creek, Alice Springs e l'Uluru le distese ricoperte di spinifex e le dune sabbiose proteggono sia uccelli molto comuni sia rari. Tra gli altri, il Newhaven Sanctuary, vicino ad Alice, è una riserva avifaunistica popolata da specie in via d'estinzione. Nel Territory Wildlife Park, ad appena 45 minuti da Darwin, si possono osservare meravigliosi rapaci dare spettacolo di sé librandosi sicuri nel cielo, così come all'Alice Springs Desert Park le guide esperte interagiscono con rari esemplari di gufi e aquile. Darwin e le sue aree limitrofe sono dimora di oltre 400 specie di uccelli, sia migratori sia endemici, che vivono liberi in prossimità dei porti, di savane, paludi, billabong, corsi d'acqua ricoperte di mangrovie, ma che si possono vedere più facilmente durante la stagione umida. Da non perdere i Darwin Botanic Gardens, dove vedere gli uccelli della foresta pluviale, mentre nel Territory Wildlife Park si ammirano in tutta la loro maestosità gli « birds of prey ». A breve distanza dalla città, nella Fogg Dam Conservation Reserve vivono splendidi uccelli marini. Stormi di uccelli si accalcano nel Mary River National Park e nel Litchfield National Park, soprattutto vicino alle cascate. Colonie di uccelli marini, chionidi migratori e un numero eccezionale di specie endemiche e rare si scorgono facilmente facendo un'escursione alle Tiwi Islands, mentre clima e paesaggi della regione di Katherine ne fanno una delle migliori destinazioni per il birdwatching (240 specie diverse). Da tenere a mente anche le piane alluvionali di Borroloola, vicino al Golfo di Carpentaria, che offrono remote ed eccitanti locations per dedicarsi al birdwatching, tra cui otarde australiane, civette e l'endemico crested shrike-tit. A 27 km da Katherine, il Cutta Cutta Caves Nature Park accoglie 170 specie di uccelli, incluso il vulnerabile pappagallo dal ciuffo nero. Da segnalare il Davenport Range National Park, dove trovano rifugio popolose colonie di uccelli marini, concentrati soprattutto vicino ai corsi d'acqua. Va ricordato, infine, che i migliori momenti per dedicarsi all'osservazione degli uccelli sono il mattino presto e il tardo pomeriggio quando la luce è perfetta per coglierne la bellezza.