Food & wine

Durante un soggiorno nel Northern Territory vale la pena ogni tanto rinunciare alle eleganti tavole dei ristoranti per godersi una cena open air nel bush o perdersi tra le bancarelle dei mercati all'aperto, lasciarsi inebriare dai profumi del cibo di strada e dagli aromi decisi della frutta tropicale. A Darwin, il giovedì e la domenica, all'ora del tramonto ci si riversa al Mindil Beach Sunset Market (www.mindil.com.au), un mercato leggendario per l'ampia offerta di piatti e prodotti multietnici, che hanno come protagoniste la gastronomia thailandese, cingalese, indiana, cinese e malese. Ma anche brasiliana, greca, portoghese. È incentrato sulla cucina anche il Parap Village Market (www.parapvillage.com.au), tra i più frequentati dalla gente del posto, che offre un vasto assortimento di specialità del Sud-est asiatico. Frutta e verdura tropicali sono in vendita nel Rapid Creek Market (www.rapidcreekshoppingcentre.com.au), il mercato più antico di Darwin.

Le specialità della cucina tipica includono piatti a base di barramundi (pesce tipico del Nord Australia), scampi, calamari e granchi, che si vendono al Darwin Fish Market, preparati secondo ricette e influenze Thai, malesi, indonesiane, greche, indiane e tradizionali aborigene. In abbinamento alle portate, si possono sorseggiare birre locali o frizzanti Sauvignon bianchi australiani. Si possono anche provare i vini a base di frutta, come quello al mango prodotto dalla Red Centre Farm sulla Stuart Highway. Restando nella capitale, si può provare l'esperienza di una cena in crociera, come quella proposta da Darwin Harbour Cruises sulla goletta di 20 metri Tumlaren, in partenza dallo Stokes Hill Wharf, chiamata Tastes of the Territory, consacrata ai sapori del Northern Territory. A bordo dell'Alfred Noble (30 metri), invece, si può vivere l'esperienza di una cena completa.

 

Chi preferisce stare a terra ha solo l'imbarazzo della scelta tra i tanti ristoranti del centro, come Char Restaurant, tutto bianco e con belle vetrate panoramiche, Hanuman uno dei migliori ristoranti thai ed Evoo, con cucina innovativa (il nome è l'acronimo di Olio extra vergine d'oliva). E poi ci sono da provare i numerosi ristoranti di tendenza concentrati intorno all'avveniristico Darwin Waterfront Precinct, come Il Lido. Nel menu? Ottime bistecche di Wagyu (la pregiata razza bovina giapponese), filetti di barramundi, da innaffiare con uno dei 60 vini australiani o neozelandesi in carta.
Cambiando scenario, ad Alice Springs si possono assaporare ottime bistecche di carni locali, come canguro, emù, bufalo, coccodrillo e cammello in locali caratteristici ed evocativi come l'Overlanders Steakhouse, che sembra la ricostruzione di una fattoria di mandriani, con tanto di selle e ferri appesi alle pareti, accanto a quadri dedicati ai primi pionieri. Da non perdere l'esperienza di assaggiare anche il cibo degli aborigeni, magari partecipando ad una suggestiva cena sotto le stelle con vista su Uluru: è il Sounds of Silence. Gli ingredienti? Champagne e barbecue di qualità serviti al tramonto sulle dune, con vista sulle Olga Mountains.

Se ci si vuole però ritagliare un momento più “intimo”, allora bisogna prenotare il Tali Wiru Dinner, una cena solo per due, da godersi di fronte allo spettacolo dell'Uluru. Numerosi infine gli appuntamenti durante l'anno che celebrano il cibo e i vini del Northern Territory, dalle gare di pesca nell'Arnherm Land all'annuale appuntamento con il Darwin Wine Expo e Taste Darwin.