PESCA

Da Darwin al Mary River, passando per il Victoria River e altri ampi fiumi del Northern Territory, sono numerosi gli spot perfetti per la pesca dei barramundi (il gigante pesce persico che con i suoi 30 kg di peso e un buon metro di lunghezza è uno dei più gustosi pesci presenti nei fiumi e nei billabong del Northern Territory. Se siete amanti della pesca, o semplicemente volete cimentarvi in questo sport, non dovete far altro che gettare l’amo dalla vostra barca e iniziare l’esperienza. Noleggiate uno skipper esperto o partecipate a un safari di pesca per una vera esperienza da territorians (gli abitanti del Northern Territory). Alla foce dei fiumi, come il Mary River, tra le foreste di mangrovie, ad esempio, scorazzano giovani sgargianti Mangrove Jack.  A 100 km a est di Darwin, si può affittare un capanno da pesca nel Corroboree Billabong, zona nota per l’abbondanza di merluzzi bianchi e pesci gatto.

L’inizio della stagione umida (da ottobre a dicembre) è il periodo migliore per la pesca del Barramundi e delle cernie giganti che si raggruppano nelle foci dei fiumi del Top End. Nel Daly River, Adelaide River, Mary River e a nord ed est dell’Alligator  River nel Kakadu National Park la pesca è assicurata.

Tornei di pesca
Durante il periodo precedente la stagione umida, nel Northern Territory si svolgono diverse competizioni di pesca. Nel porto di Darwin a ottobre si tiene la Saltwater Fly Fishing Challenge dove si devono catturare da tre a sette diverse specie di pesci. Nel Mary River si svolge la Humminbird Corroboree Park Challenge  mentre sul fiume Roper si svolge il Barra Bash in cui vince chi cattura il barramundi più lungo. Nel mese di novembre infine si può partecipare al Gold Billfis Classic a Darwin.

Pesca d'altura
Lungo le coste del Top End, le acque sono popolate da pesci di grandi dimensioni. Ecco alcuni esempi: i Black Marlin grossi pesci che pesano fino a 500 kg, i pesci vela lunghi quasi quattro metri, i Cobia e Carangi giganti che sguazzano nel Mar di Timor e nel Mare degli Arafura.Quali sono i migliori spot per praticare la pesca d'altura?

La remota penisola di Coburg nella parte occidentale di Arnhem Land è considerata  tra i pescatori sportivi una delle migliori destinazioni di pesca nell’emisfero australe. Intorno a Capo Don sguazzano sgombri, tonni, dentici, trote e cernie. Gli ospiti del Seven Spirit Bay Eco Wilderness Lodge (un lodge esclusivo situato in una delle più remote regioni della terra, a 45 minuti di volo charter da Darwin) possono pescare in esclusiva a Trepang Creek.

La penisola di Gove, nella parte orientale di Arnhem Land, Nhulunbuy è il punto ideale per un tour di pesca d’altura. Qui si possono pescare pesci angelo, sgombri e trote. Altri noti spot sono Daliwoi Bay (Daliwuy) e Bremer Island. In quest’ultimo agli ospiti del Banu Banu Eco Wilderness Retreat viene servito il loro pescato per cena.

 

A CACCIA DEL “MILLION DOLLAR FISH” NEL NORTHERN TERRITORY

A ottobre 2015, nelle acque del Top End, saranno rilasciati 76 barramundi ognuno dei quali “etichettato” da uno speciale contrassegno. Solamente un “barra” avrà il distintivo che permetterà al fortunato pescatore di aggiudicarsi 1 milione di dollari australiani, mentre gli altri 75 daranno diritto a un premio di 10.000 dollari.

La sfida è aperta ai pescatori di tutto il mondo per il periodo che va dal 1° ottobre 2015 al 29 febbraio 2016.
Ci si può registrare su milliondollarfish.com.au dove si trovano tutte le informazioni sui migliori luoghi di pesca del Top End

Ecco alcune dritte per pescare il barramundi nell’Outback Australiano:
Da ottobre a novembre si consiglia di preferire i billabong dove i barra si riscaldano aspettando la stagione delle piogge
Da gennaio, quando i fiumi aumentano la portata d’acqua e gli estuari confluiscono nelle pianure alluvionali, inizia la stagione più pescosa. Il periodo migliore per la pesca del barra è in febbraio. Vicino al porto di Darwin è possibile trovare molti barramundi tra le insenature e le mangrovie che caratterizzano la costa.
Gli operatori locali specializzati in pesca sono a disposizione per dare consigli e condividere con gli ospiti i “segreti del mestiere”, e fornire le migliori attrezzature: dalle canne da pesca ai mulinelli, alle esche… insomma nel Northern Territory la pesca è una vera e propria arte.